Dessì Sindaco: è il verdetto di Capoterra.

Una Capoterra decisa sia nella scelta del primo cittadino che nel dire no al nucleare! Dopo due mesi di una agguerrita campagna elettorale che si è protratta sino ai luoghi mai violati dalla politica -Chiese e scuole materne, senza tralasciare il mondo dello sport-  il Candidato reduce dalle primarie ha confermato  d’essere ciò che Capoterra in questo momento vuole. Un abbondante 62% di consensi per il futuro Sindaco, contro il 32 % della ex Assessore regionale L. Bayre  e il 6% scarno del terzo candidato Carcangiu.

Inutile dire che questo risultato appare come una doccia fredda per la Bayre, vittima soprattutto del fallimento a livello nazionale del partito legato a Berlusconi, che ha favorito la conquista di  molti seggi da parte della sinistra su tutto il suolo italiano.In puro stile berlusconiano è apparsa anche la sua campagna elettorale, studiata a tal punto da essere a tratti invadente, e che, come un bumerang ,le si è riversata a suo svantaggio.

Pensiamo , d’altra parte, che i Capoterresi abbiano optato per la scelta di un Sindaco da sempre presente e che rispecchiasse la mentalità di Capoterra. Infatti il Dessì, che piaccia o no, è da decenni  attivamente in politica, e non è sceso fra la folla solo durante la campagna di promozione. 

Insomma Capoterra si accinge ad un altro lustro fra le redini dell’accoppiata Dessì-Marongiu.

Se la matematica non è un opinione e se la proprietà del “cambiando l’ordine dei fattori il risultato non cambia” è vera, vien da chiedersi :dove sta il rinnovamento  promosso nel programma elettorale della sinistra?

Da spettatori quali siamo, prima che elettori, quello che notiamo è che da anni il consiglio Comunale è composto sempre dalle stesse figure.Cambiano le legislature ma i cognomi son sempre gli stessi.Dessì, insieme alla nomina di Sindaco ,eredita da Giorgio Marongiu anche le lacune che l’amministrazione uscente non è stata in grado di risolvere in un decennio di mandato.

I Temi del PUC, viabilità , ripristino della sicurezza del territorio martoriato da alluvioni e mareggiate, reti fognarie obsolete, carenza di lavoro, sicurezza, acqua non potabile sono solo alcuni dei temi caldi che ancora aspettano una soluzione; come il Dessì ha intenzione di affrontare queste questioni ora che è primo cittadino ?

Quello che ci auspichiamo è un rinnovamento  radicale e un ringiovanimento del fare politica.

Capoterra vuole allontanarsi dal clientelismo e dalle caste.

Capoterra  vuole meno privilegi per pochi e più attenzioni per la collettività.

Un piccolo grande passo potrebbe venire dall’ assegnazione  equa degli assessorati, e non come spesso è accaduto, che una singola persona abbia ricoperto sino a cinque cariche simultaneamente.

Ci auguriamo che la “nuova” amministrazione si limiti sulle sovvenzioni economiche superflue  a vari enti, e si impegni a investire su Capoterra tutta, per dar vita ad un nuovo comune competitivo che guarda al futuro attraverso la creazione di servizi e la rivalutazione delle risorse naturali ambientali che il nostro territorio offre.

Un in bocca al lupo al nuovo Sindaco.

  • Articoli correlati

Stampa Email

Commenti   

0 #30 Lucio 2011-06-06 14:55
Siamo in trepidazione per questa pomeriggio. Vogliamo sapere di che morte dobbiamo morire.
Citazione
0 #29 Pedro 2011-06-04 14:32
Sono solo voci fatte girare per infangare il nome di Francesco Dessì. Come potrebbe mai far assessore una persona odiata da tutti i commercianti e gran parte dei cittadini? Sarebbe come darsi una zappata ai piedi da solo
Citazione
0 #28 perla 2011-06-01 18:38
sono tutte voci!!!
che poi non troveranno riscontro nella realtà, sono tutti nomi fatti girare proprio per depistare, poi in relatà le cose andranno diversamente.;-)
Citazione
0 #27 Lino Marras 2011-06-01 17:56
Notizia di poco fà..!!! sentite, sentite, la sora Baire rinuncia al mandato, a seguire il suo ex segretario...lu pinu, idem per un'altro Baire... Pino, per lasciare il posto a SVolpisio. Per il resto stiamo a sentire ed ascoltare. Dal palazzo municipale escono le prime notizie sulla prossima giunta ( quanto riportato oggi sull'Unione Sarda è completamente fuorviante, consiglierei alla giornalista di cambiare mestiere, magari di darsi al birdwatching..) PD i posti a disposizione sono due più il Presidente del Consiglio, sicuramente il Zaccheddu seppure dovesse essere tra i papabili.... I servizi Sociali se li sogna, in quanto richiesto dal SEL per Carla Melis, per il resto l'Urbanistica dovrebbe andare a meraviglia per un tecnico di area ex Margherita. Crescere Insieme chiede i LAVORI pUBBLICI PER Stefano Piano..ma è tutta pretattica. Stessa richiesta da parte dell'UDC che affiderebbe la delega ad un Tecnico Esterno,si fanno tanti nomi...ma alla fine dovrebbe spuntarla un outsider, i Rosso Mori riconfermano Pili alla Cultura, il SEL prende come prima riportato i Servizi Sociali che dovrebbe affidarlo a Carla Melis. Questa in linea di massima dovrebbe essere la Squadra di Dessì...PD permettendo!!! A si biri
;-)
Citazione
0 #26 pudda media 2011-06-01 11:44
Stamani sul giornale ci sono una serie di nomi illustri della politica giurassica Capoterrese.

Il COMPAGNO ZEDDA punterà sui giovani e sul completo rinnovamento della classe di governo Cagliaritana, Capoterra invece per scegliere chi Amministrerà il paese nei prossimi 5 anni farà visita al museo delle Cere della Politica Capoterrese anni 80 "Jurassik Pilitics".

Caro Francesco, lo so che tu non hai colpa perchè sono i partiti ad indicare i nomi dei loro Assessori, ma almeno nel tuo partito dai l'esempio di rinnovamento completo, prendi uno dei tanti giovani in gamba e volenterosi che vive socialmente la Capoterra che conosciamo noi e conosci anche tu e mettilo a lavoro per il paese.....

Ciao.;-)
Citazione
0 #25 scrutatore 2011-05-31 19:31
Povera signorina Baire... nella totale disfatta, però, le rimane almeno il record nazionale (per quanto negativo) di essersi fatta addirittura doppiare dal suo avversario Dessì, con ben 31 punti percentuali di scarto... ieri sera, dal momento che de Magistris a Napoli veniva dato al 68%, la nostra sembrava destinata a perdere anche questa "eccellenza", che comunque le consentirà di essere ascritta (a suon di tromba) negli annali della politica italiana... poi, invece, si è visto che i voti a favore dell'ex magistrato partenopeo erano "solo" il 65%, contro i 35% di lettieri, con un margine, quindi, di appena 30 punti percentuali... il record Baire è salvo!!! ;-)
Citazione
0 #24 Jimmy 2011-05-31 18:26
Ll Consiglio Comunale di Capoterra è convocato, per il giorno 06/06/2011 alle ore 18.30, nella sala delle adunanze presso il Palazzo Civico di Via Cagliari n. 91, per la discussione degli argomenti di seguito indicati:

1) Elezioni amministrative del 15/16 maggio 2011 - Convalida degli eletti art. 41 D.Lgs. 267/2000
2) Elezione del Presidente del Consiglio Comunale
3) Elezione dei Vice Presidenti del Consiglio Comunale
4) Giuramento del Sindaco eletto nella consultazione del 15/16 maggio 2011
5) Comunicazione nomina componenti Giunta
6) Surroga e convalida dei Consiglieri subentranti ai Consiglieri nominati Assessori (art. 64 D.Lgs. 267/2000)
7) Elezione Commissione Elettorale

Nel punto 5 c'è scritto comunicazione nomina componenti giunta, quindi penso che il 6 comunichino anche la squadra.
Citazione
0 #23 uccellin di palazzo.. 2011-05-31 16:08
Queste le voci di corridoio...

PD 3: ZACCHEDDU/ARRAIS/V.BAIRE/
PER CRESCERE INSIEME 2: FARIGU/PIANO
PSI 1: LODDO
UDC 1: USELLI
SEL 1: MELIS
ROSSOMORI 1: BOERO

VICE SINDACO: MARONGIU
PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEMURU
Citazione
0 #22 Alberto 2011-05-29 12:22
dopo aver mangiato salsiccia in piazza i capoterresi fessi e contenti si sono prostrati al cospetto del venerabilissimo maestro...
Citazione
0 #21 Jimmy 2011-05-26 14:12
penso non ci sia nessun problema di tenuta della maggioranza, ANZI.
IL centro-destra non esiste perchè la sinistra ha un gran seguito, basta vedere cosa è successo:
La Baire è in clausura e ci si domanda se fatà veramente l'opposizione, Dessindaco invece festeggierà Sabato nella piazza di Capoterra.

Le Comunali scelgono più i candidati che i partiti.
Citazione