Maruska: La vagabonda del "22 Ottobre"

Maruska
Maruska, oggi a casa sua

Questa è la storia di Maruska, Setter Inglese di rara bellezza, ritrovata dopo sei anni dalla sua scomparsa. Una storia al limite dell'incredibile, che ha tutte le caratteristiche per divenire un film. Ma questo lo lascio decidere a voi. Torniamo in dietro nel tempo a quando ancora cucciola fu adottata da una coppia di fidanzatini, Vittorio e Valentina, e svezzata artificialmente, perchè la sorte volle che fosse già orfanella subito dopo la nascita. Maruska ebbe modo di crescere in una villetta con giardino in una zona residenziale, una rarità per molti animali da compagnia. Era il 22 Ottobre del 2008 quando la furia di un temporale fuori dal comune spazzò via vite e cambiò indelebilmente anche la sua storia. Infatti Maruska quella mattina, trovando il cancello rivelto a causa della piena , si allontanò da casa. Inutili risultarono le ricerche e la denuncia fatta alle autorità, perchè Maruska fu vista da tutti ma acciuffata da nessuno.

Un venditore ambulante riuscì a trattenerla per poche ore, giusto il tempo di avvisare i padroni, ma al loro arrivo di Maruska non vi era traccia. Un'altra volta una donna,riconoscendola, la rinchiuse in giardino, ma Maruska abilissima nell'evadere, se la svignò in un attimo di distrazione direttamente dalla porta principale. Insomma i mesi passarono così come si affievolì la speranza di riaverla a casa. Due anni dopo una chiamata della polizia municipale riaccese la speranza; infatti Maruska era stata accalappiata e riconosciuta da un veterinario della zona.Due anni di vagabondaggio le avevano anche regalato una gravidanza e i cuccioli che portava dietro con se. Giusto il tempo di allestire una cuccia d'emergenza per la famiglia allargata e imboccare la via per recuperare la Vagabonda che dalla felicità si passò all'ennesima delusione. Maruska era di nuovo dispersa, ne il veterinario ne i Vigili sapevano dove diavolo fosse finita.Volatilizzata! E' solo lunedì scorso , dopo ben sei anni dalla sua scomparsa,che Maruska decide di farsi ritrovare. Dopo un bruttissimo incidente viene condotta in una clinica veterinaria a 30km da casa e poi spedita in un canile della zona. Vittorio riceve l'incredibile telefonata e , dall'altra parte, la ragazza del canile ascoltando l' incredibile e triste storia di Maruska a malapena riesce a mascherare l'emozione. Maruska è immobile e dolorante dopo una notte al freddo, ancora sotto shock per l'investimento che forse le porterà via l'uso delle zampe. Tanto stanca da non riconoscere nemmeno la sua vecchia famiglia e la bambina che non vede da quando questa aveva sei mesi.

Il futuro è incerto per lei. Sappiamo solo che ora è a casa, che la sua guarigione è incerta, perchè è una vecchietta che ha vagabondato per più della metà della sua vita e perché non ha avuto le giuste cure nell'immediato. Ma sappiamo anche che è stata fortunata nell'aver trovato un automobilista che l'ha soccorsa, senza il quale il cerchio non si sarebbe mai chiuso. Su una cosa si può star certi, se Maruska potesse parlare avrebbe da raccontarci una miriade di storie vissute in questo lunghissimo suo peregrinare, è un vero peccato che non possa aver il dono della parola!

  • Articoli correlati

Stampa Email

Commenti   

+1 #1 Per Maruska 2014-03-29 14:33
La storia di Maruska mi ha veramente toccata.E' una vicenda dal gusto amaro, perchè a causa dell'inadempienza di alcune istituzioni ora lei forse non avrà un futuro.
Penso che non abbia vagato sei anni, ma che qualcuno l'abbia tenuta in casa . Sarebbe giusto che chi ha visto o sa parli.Magari che chi l'ha soccorsa si faccia sentire.
Citazione