Sicurezza sulle strade

via diazGiovedì notte nell'incrocio tra la via Diaz e la via Mameli (fronte banca Unipol, per interderci) è avvenuto l'ennesimo incidente e, purtroppo, è solo l'ultimo in ordine di tempo che ha coinvolto questa intersezione. Nonostante l'amministrazione abbia fatto ridurre in lunghezza due stalli a ridosso dell'incrocio, subito dopo un grave incidente che ha visto coinvolti anche dei bambini, resta alta la pericolosità sia per chi procede lungo la Via Diaz e sia per chi esce dalla via Mameli. Ricordiamo che è uno snodo importante per le vicine scuole elementari di via La Marmora. Le auto sfrecciano nella via Diaz a folle velocità in barba al limite di velocità del nostro comune, 30 kmh, rendendo veramente rischioso l'attraversamento. Spesso e volentieri anche i pedoni sono vittime di questo crocevia vuoi per la scarsa visibilità, vuoi perchè le strisce zebrate sono sbiadite e mal segnalate. Nonostante il codice della strada sia ben chiaro a tal riguardo. Infatti l'art 145 del regolamento di Attuazione del Cds recita: sulle strade ove è consentita la sosta, per migliorare la visibilità, da parte dei conducenti, nei confronti dei pedoni che si accingono ad impegnare la carreggiata, gli attraversamenti pedonali possono essere preceduti, nel verso di marcia dei veicoli, da una striscia gialla a zig zag. Chiaramente a Capoterra tutto ciò non esiste. Così come non esiste la cartellonistica verticale per segnalare un attraversamento pedonale, se non in pochi punti...di Via Cagliari. Durante tutta la giornata le lunghe vie del centro abitato vengono scambiate per rettilinei del Mugello: via Amendola, Via Cagliari, Via Diaz, Via Venezia e corso Gramsci. In nessuna di queste strade l'Amministrazione ha mai pensato di installare attraversamenti pedonali rialzati come hanno già fatto a Cagliari, Assemini, Elmas, Selargius. Tutto come prescritto dal Cds, riducendo drasticamente gli incidenti e la le corse folli. Nella centralissima Piazza Sardegna sono spariti tutti, e sottolineo tutti, gli attraversamenti. Ogni volta si rischia di essere asfaltati da automobilisti diversamente attenti, per essere educato.

Spero che il Sindaco prenda la questione come una priorità entro la termine del suo mandato.

Stampa Email