Tutte le bollette sono illegittime

Manifesto PSD

Le bollette del servizio idrico integrato emesse dal Comune di Capoterra sono illegittime. Il Comune di Capoterra ha infatti arbitrariamente applicato retroattivamente un sistema tariffario completamente diverso da quanto già previsto per l’anno 2011, che ha comportato aumenti abnormi che superano il 254% per le utenze domestiche ed il 106% per le attività produttive. In alcun modo la Giunta Comunale poteva il 21.11.2012 modificare le tariffe dell’anno 2011, già confermate ope legis non essendo intervenuto alcun provvedimento entro la scadenza prevista per l’approvazione del bilancio di previsione dello stesso anno (art. 1 comma 169 della Legge 27.12.2006 n. 196).

Inoltre lo stesso Comune di Capoterra ha certificato che il quadro tariffario previgente garantisce una copertura del costo del servizio pari all’89,73%, ed al fine di raggiungere il richiesto equilibrio finanziario del servizio sarebbe stato sufficiente un incremento preordinato alla copertura del 10,26% dei costi (incremento comunque non retroattivo, perché vietato dalla legge). Una giurisprudenza costante e consolidata in materia ha affermato che la regola di irretroattività dell’azione amministrativa è espressione dell’esigenza di garantire la certezza dei rapporti giuridici, oltreché del principio di legalità che, segnatamente in presenza di provvedimenti limitativi della sfera giuridica del privato (tali sono quelli introduttivi di prestazioni imposte), impedisce di incidere unilateralmente e con effetto “ex ante” sulle situazioni soggettive del privato.

Inoltre il principio di non retroattività dell’azione amministrativa, dettato dall’articolo 11 delle Preleggi, è anche espressione dell’esigenza di garantire la certezza dei rapporti giuridici ed il principio di legalità vieta di incidere unilateralmente con effetto retroattivo sulle situazioni soggettive del privato. Il Partito Sardo d’Azione da oggi metterà gratuitamente a disposizione di tutta la cittadinanza i moduli appositamente predisposti per la richiesta di annullamento in sede di autotutela di tutte le bollette del servizio idrico integrato relative ai consumi del 2011, e nei prossimi giorni i volontari della sezione di Capoterra saranno a disposizione dei concittadini capoterresi per aiutarli nella compilazione.

L’auspicio è che i competenti uffici del Comune dispongano l’immediato annullamento di tutti i ruoli del servizio idrico integrato dell’anno 2011, rideterminandone i costi secondo le tariffe previgenti ed evitando così eventuali ricorsi amministrativi che potrebbero finanche considerarsi temerari, considerato che le ragioni del Comune di Capoterra sono ictu oculi palesemente indifendibili. La sezione di Capoterra del Partito Sardo d’Azione ringrazia vivamente il Dott. Federico Onnis Cugia per il prezioso contributo fornito per l’approfondimento giuridico di tale argomento e per la predisposizione dei moduli di autotutela.

Capoterra, 27-03-2013

Il Segretario della Sezione Marco Solinas

Il Capo Gruppo in Consiglio comunale Franco Magi

Stampa Email