I villaggi di " Potemkin " e, il solipsismo.

I Cittadini, sono ormai abituati ad ascoltare il consueto ritornello, un coro di stupidaggini, dagli attori- postulanti- candidati in mongolfiera, alle poltrone del potere, Elezioni Ammlnistrative 2011. A volte azzardavano fumosi commenti.Cio, che non approfondiscono e, che tutti i candidati sono alla ricerca del Vello d' Oro :privilegi, pensioni principesche, essere assunti da Enti Pubblici, ect,

Per i venditori di sogni, per i carrieristi politici, esiste un problema : il Cavallo non beve ! Per decenni, moltissimi amministratori Comunali, hanno coltivato la politica del solipsismo, con : la concezione etica, che fonda l' agire sul principio dell' egoismo e tornaconto personale, incoraggiando i politici di immaginare, che i problemi del Paese sarebbero risolti, se gli interessi, v i valori dei Cittadini, magicamente scomparissero. Il dovere dei politici e servire il Popolo, nel ... modo in cui un business serve i clienti.

Il Popolo Sovrano, ha sempre ragione. I Villaggi di " Potemkin ", Capoterra, 40 anni di Tabula Rasa. Grigory Potemkin, 1739-1791, ministro Russo, governatore della nuova Russia, Crimea e Ucraina , nel 1787, in anticipo della visita di stato dell' Imperatrice Caterina II, Caterina La Grande . al fine, di dare una falsa impressione di pace e, prosperita, ordino la costruzione, sulle sponde del fiume Dnieper in Crimea, display di villaggi inesistenti, costruivamo solo le facciate, con cartapesta e, cartone dipinti, i villaggi popolati da attori-contadini, greggi e mandrie, un spettacolo del benessere.

Una volta, che il corteo dell' imperatrice era passato, smantellavano i villaggi e,...riassemblavano le facciate di cartoni dipinti e, cartapapesta, 3-4 km a valle, lungo la corrente. Nei programmi dei candidati alle Elezioni Amministrative, (sindaco, ect ) non esiste la MENZIONE :

1 ) Abrogazione della legge edilizia del Giugno 1969.

2 ) Passaggio del PUC

3 ) L' impegno, responsabilita, scevro da interessi personali, trasparenza, sala consiliare aperta

4 ) La solidarieta, l' accoglienza per tutti i residenti, la costruzione della "Cittadina" che sia anche una Comunita, in cui tutti i Cittadini, possono sentire nel cuore, di essere Capoterresi.

5 ) La cura dell' ambiente, la crescita civile e culturale : dell' umanitarismo e della filantropia.

 

Mario PAULIS, espatriato Capoterrese

  • Articoli correlati

Stampa Email