• Home
  • Notizie
  • Sport
  • Calcio a 5 serie b Capoterra 2000 stagione sportiva 2012/2013 Pitzalis: “obiettivo salvezza, ma un occhio anche ai play off”

Calcio a 5 serie b Capoterra 2000 stagione sportiva 2012/2013 Pitzalis: “obiettivo salvezza, ma un occhio anche ai play off”

Capoterra. Tanto entusiasmo e, soprattutto, tanta voglia di riscatto. Dopo il ripescaggio dello scorso fine luglio, il Capoterra 2000 si ripresenta ai nastri di partenza nel girone E del campionato di serie B. L’esordio è in programma per sabato 6 ottobre al Palasport di via Siena (ore 16), con i gialloblù che ospitano i laziali dell’Innova Carlisport. E, a pochi giorni dal fischio d’inizio, mister Pitzalis analizza quella che sarà l’imminente stagione sportiva.
Mister Gianni Pitzalis, manca poco all’esordio di sabato in via Siena.
“Sì, abbiamo un paio di defezioni, la squadra non è ancora al completo. L'importante è, comunque, iniziare
al meglio. Purtroppo siamo partiti in ritardo con la preparazione atletica, in quanto mancavano alcuni atleti
fondamentali. Si spera in una buona partenza”.
Soddisfatto della rosa?
“Sì, abbastanza. Sono nel complesso tutti bravi ragazzi. Magari avrei preferito un numero maggiore di atleti a
mia disposizione. Sono comunque fiducioso nei confronti dei ragazzi di Capoterra che si allenano con noi”.
E il settore giovanile?
“In Under stanno lavorando e si stanno impegnando molto. Devono ancora crescere, ma sono importanti per
la squadra”.
Quali sono gli obiettivi?
“Spero di poter svolgere un campionato senza preoccupazioni, anche perchè quest'anno retrocede solo una
squadra. Sinceramente, non credo che saremmo in grado di lottare con le prime in classifica, ma possiamo
concentrarci con le squadre in zona play off”.
Come intendi partire nel girone di andata?
“Si basa tutto sull'inizio del campionato. L'importante è svolgere una buona partenza, in particolare con le
prime: Innova Carlisport ed Elmas 01. La prima parte del campionato è basata sull'andamento di queste due
gare”.
E gli avversari?
“Si tratta del solito girone laziale: ci sono tre o quattro squadre molto forti. Le altre sono ostiche. E', senza
dubbio, il girone più difficile”.
UFFICIO STAMPA ASD CAPOTERRA 2000 CALCIO A 5

Stampa Email